BILANCIO DI PREZZI DEI MERCATI EUROPEI DELL’ELETTRICITÀ ALLA CHIUSURA DELL’ ANNO 2015

 In notizie

Informazione elaborata da AleaSoft, azienda leader nello sviluppo di modelli di previsioni del consumo e dei prezzi nei mercati energetici

08 febbraio 2016 – Durante il 2015, i principali mercati europei dell’elettricità hanno avuto dei comportamenti distinti, ad eccezzione del terzo trimestre, quando un’ondata di calore ha colpito il continente e ha provocato un aumento generalizzato dei prezzi rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. In termini interannuali, il mercato MIBEL e il mercato EPEX SPOT-Francia hanno registrato degli aumenti di prezzo legati a una crescita del fabbisogno elettrico; invece, nei mercati EPEX SPOT-Phelix e N2EX si sono verificati dei cali connessi a una diminuzione del prezzo dei combustibili per la produzione di elettricità e, nel caso della Germania, a un aumento della produzione eolica. Il mercato italiano IPEX non ha subito notevoli variazioni interannuali, sostenuto anche dalla poca variabilità rispetto all’anno precedente della produzione eolica e idroelettrica e del consumo electrico.

20160208-1-Electricity-European-Markets-Price-It

Fonti di dati: EPEX SPOT-Francia – EPEX SPOT, EPEX SPOT Phelix – EPEX SPOT, N2EX – NORD POOL, IPEX – GME, MIBEL – OMIE. I prezzi del mercato N2EX sono espressi in €/MWh, calcolati a partire dai valori originali in £/MWh.

Nell’anno 2015, il prezzo del mercato MIBEL della Spagna e del Portogallo è aumentato notevolmente rispetto al prezzo del 2014. L’aumento del fabbisogno annuale, insieme alla bassa produzione eolica e idroelettrica, che si è verificato in Spagna in confronto all’anno precedente, ha fatto si che il prezzo medio dell’anno 2015 fosse di 50,32 €/MWh per la Spagna e di 50,43 €/MWh per il Portogallo, rappresentando così una crescita interannuale di 8,19 €/MWh e di 8,57 €/MWh rispettivamente. Il mese con il minor prezzo dell’anno è stato febbraio, con un prezzo medio di 42,57 €/MWh per i due paesi, però ciò nonostante, ancora lontano dai prezzi di febbraio 2014, di 17,12 €/MWh per la Spagna e di 15,39 €/MWh per il Portogallo. Il mese con il maggior prezzo è stato luglio, 59,55 €/MWh e 59,61 €/MWh per la Spagna e il Portogallo, rispettivamente; mese in cui si è registrata una bassa produzione eolica e idroelettrica in Spagna rispetto all’anno precedente, e si è verificato anche un importante aumento del fabbisogno elettrico a causa dell’ondata di calore. D’altra parte, durante il 2015 non si è registrata nessuna ora con un prezzo pari a 0 €/MWh, e ciò non accadeva dal 2008.

Nel mercato EPEX SPOT-Francia il prezzo del mercato giornaliero è stato di 38,48 €/MWh nel 2015, 3,85 €/MWh in più rispetto al 2014. Tuttavia, l’aumento è stato più drastico nel primo e nel terzo trimestre, essendo di 7,15 €/MWh e di 7,44 €/MWh rispettivamente. Nell’anno 2015 il prezzo di 12,74% delle ore ha coinciso con il prezzo del mercato MIBEL, delle quali un 35% sono posteriori all’interconnessione tra Spagna e Francia realizzata il 5 ottobre.

Durante l’anno 2015, il mercato EPEX SPOT-Phelix, della Germania e dell’Austria, con un prezzo medio di 31,76 €/MWh, è diminuito leggermente rispetto al 2014, di solo 1,12 €/MWh. Questa diminuzione è stata più rilevante nel primo semestre dell’anno, con una differenza di 2,08 €/MWh rispetto al 2014. L’unico trimestre in cui il prezzo è salito rispetto all’anno precedente è stato il terzo, causato maggiormente dall’ondata di calore. Quest’aumento è stato di 1,30 €/MWh.

Nel mercato britannico N2EX il prezzo medio annuale è stato di 40,43 £/MWh (55,72 €/MWh), scendendo di 1,67 £/MWh rispetto al 2014, a causa della diminuzione del prezzo del gas del NBP, di referimento nel paese, e anche di una diminuzione del fabbisogno di 2,9% rispetto all’anno precedente. Il calo maggiore si è registrato nel quarto trimestre rispetto allo stesso trimestre del 2014 con 7,64 £/MWh. Nel secondo e nel terzo trimestre, tuttavia, il prezzo medio è aumentato rispetto agli stessi trimestri del 2014 di 2,78 £/MWh e di 2,72 £/MWh, rispettivamente. Nel grafico tali cali non si notano per il fatto che l’euro è caduto di 11,04% rispetto alla sterlina, facendo si che il prezzo medio annuale crescesse nel 2015, misurandolo in euro.

Nel caso del mercato IPEX dell’Italia, il prezzo è arrivato ai 52,31 €/MWh nell’anno 2015, solo 0,23 €/MWh più elevato rispetto al 2014. Quest’aumento si è concentrato maggiormente nel primo semestre, essendo di 0,37 €/MWh rispetto al primo semestre del 2014.  Il prezzo mensile medio è oscillato tra 47,27 €/MWh e 55,66 €/MWh, ad eccezione del prezzo di luglio (a causa dell’ ondata di calore sopra citata), il cui prezzo è giunto ai 67,77 €/MWh superando lo stesso mese del 2014 in 21,35 €/MWh.

Previsioni di AleaSoft del prezzo dei mercati dell’elettricità per l’anno 2016

AleaSoft prevede che nell’anno 2016, il prezzo dell’elettricità nei principali mercati europei scenederà in forma generale.

Prezzi dei combustibili per la produzione di elettricità

Il prezzo medio del barile di Brent è sceso bruscamente nell’anno 2015, diminuendo di $46,63 rispetto al 2014. L’“oro nero” ha raggiunto i 35,98 $/bbl, prezzo minimo dal 2008. Durante tutti i mesi dell’ anno, il prezzo è stato drasticamente inferiore allo stesso mese nel 2014 con la minima differenza di 24,22$/bbl a dicembre e la massima di 60$/bbl a gennaio. La caduta del prezzo del barile di Brent è dovuta principalmente al rifiuto dell’OPEP di diminuire il ritmo di produzione di petrolio e al calo del fabbisogno prodotto dalla frenata economica che ha subito la Cina, uno dei maggiori consumatori mondiali di questo prodotto.

Durante il 2015, il carbone CIF ARA, di riferimento in Europa, ha seguito la stessa tendenza al ribasso che ha dal 2013. Con un prezzo medio annuale di 56,34 $/t, è calato di 19,01 $/t rispetto al 2014. Si è registrata una maggiore caduta nel mese di dicembre, con 24,50 $/t di differenza con lo stesso mese dell’anno precendente.

Il prezzo del gas, sia del gas di Zeebrugge che del gas del NBP, è diminuito in modo persistente durante il  2015. Sebbene la diminuzione del prezzo sia stata costante, il prezzo medio annuale non lo riflette rispetto all’anno precedente, dato che nel 2014 il prezzo ha subito un calo piuttosto brusco durante i mesi estivi. Il prezzo medio del gas di Zeebrugge nell’anno 2015 è stato di 19,83 €/MWh, solo 1,12 €/MWh in meno rispetto al 2014 e, nel caso del gas del NBP, è stato di 14,62 £/MWh, 2,50 £/MWh in meno rispetto all’anno precedente.

20160208-2-fuel-price-electricity generation-It

Fonti di dati: CIF ARA – EEX, BRENT – EIA, ZEEBRUGGE- NetConnect Germany, NBP – ICE ENDEX.

Lo scenario di previsioni di combustibili utilizzato da AleaSoft prevede che il prezzo di tutti i combustibili saranno più bassi rispetto al 2015.

Prezzi dei diritti di emissione di CO2

Il prezzo medio dei diritti di emissione di CO2 è aumentato di 1,68 €/t rispetto al 2014, raggiungendo un prezzo medio annuale di 7,69 €/t; con una chiara tendenza crescente, il prezzo medio a dicembre è stato di 8,29 €/t. Aleasoft si aspetta che il prezzo diminuisca lievemente rispetto alla chiusura del 2015.

20160208-3-Co2-emission-price-It

Fonti di dati: EEX.

Scaricare PDF

Recent Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search